Autodraw, disegnare anche se non si è capaci

Le vie della tecnologia sono infinite. Il trucco l’ha inventato Google e si chiama AutoDraw, una piattaforma sperimentale che è una sorta di Paint evoluto e intuitivo. A fare la differenza non è certo il talento dell’utilizzatore medio, quanto l’intelligenza del software. Tu schizzi qualcosa e lui la riprende, la migliora, la corregge, inseguendo la logica delle forme e delle figure. Facile e smart, assicura il team degli sviluppatori: “Non c’è niente da scaricare. Niente da pagare. E funziona ovunque: smartphone, tablet, laptop, desktop”. E il tutto avviene in modalità condivisa e aperta: artisti e grafici che volessero arricchire il database in progress, da cui il sistema attinge per sostituire gli sgorbi di cui sopra, possono caricare disegni e illustrazioni.

Link: Autodraw

Commenti

Post popolari in questo blog

Newspaper Map: Mappa interattiva con più di 10.000 giornali di tutto il mondo!

Joel Sartore, l'immagine eterogenea