Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2019

20 luoghi bizzarri da visitare in giro per il mondo

Immagine
Dai monaci automummificati in Giappone alle cascate di sangue in Antartide: viaggio fra le mete più incredibili del pianeta segnalati da Atlas Obscura
“In un’epoca in cui tutto sembra esser stato già esplorato e non c’è nulla di nuovo da scoprire, vogliamo celebrare un nuovo modo di guardare il mondo“: è questa la filosofia di Joshua Foer (fratello del più noto Jonathan Safran) e di Dylan Thuras, fondatori nel 2009 di Atlas Obscura. Nato dapprima come un catalogo online di luoghi bizzarri e destinazioni pittoresche, il sito è cresciuto fino a diventare una vera e propria società di esploratori sparsi in tutto il mondo che segnalano e inviano contributi.
Da città in miniatura a spettacoli naturali quasi inverosimili, dai musei più insensati alle tradizioni locali più suggestive, dai relitti di navi e intere città a grandiosi progetti realizzati da uomini semplicissimi: non c’è continente – perfino l’Antartide – che non abbia le sue mete segnalate su Atlas Obscura. Il quale è diventato…

Le famiglie italiane, fotografate

Immagine
Alcune immagini scattate da grandi fotografi dall'Ottocento a oggi

La famiglia, come si sa, è sempre stata centrale nella vita e nella cultura italiana e lo è stata quindi anche per i fotografi italiani: lo racconta bene Questioni di Famiglie, una mostra organizzata dal Centro italiano per la fotografia d’autore (CIFA), che esplora com’è stata rappresentata l’idea di famiglia italiana dall’Ottocento a oggi nei lavori di autori importanti, come Uliano Lucas, Gianni Berengo Gardin, Nino Migliori e Federico Patellani.


Clicca per vedere le diciotto fotografie

Fonte dell'informazione

Una vista panoramica sulle città del mondo

Immagine
Le foto alle città dall’alto si facevano ben prima della diffusione dei droni e delle immagini aeree, ma ora sono diventate più diffuse e ancora più dall’alto e sono in grado di dare un’immagine più completa e complessa: alcuni posti risultano meno belli di come sono a passeggiarci tra vicoli e stradine, altre acquisiscono fascino, per la geometria con cui sono state costruite o per i colori del paesaggio attorno. Soprattutto è molto divertente provare a riconoscerle da una prospettiva insolita, aiutandosi con i monumenti famosi, lo sviluppo urbanistico e i colori: Firenze per esempio è rosso mattone, Parigi è grigia rigata di verde, New York di notte risplende dell’elegante accoppiata oro e nero.


Link per vedere le 27 immagini
Fonte originale del post

52 destinazioni da visitare nel 2018, nel 2019, nel 2020, nel 20...

Immagine
Il New York Times ha stilato una lista di località imperdibili, che valgono sicuramente un viaggio. Per l'Italia: l'Alto Adige, la Basilicata e l'Emilia Romagna.
Link per vedere le 52 località

Guida dal Drone: sorvolando i Sassi di Matera

Immagine

Retro post

Immagine
Fonte e link alle oltre cinquanta immagini su skanga.livejournal

Cinque piste ciclabili italiane per godersi l’estate

Immagine
Sebbene non esista una stagione che ci scoraggi a tal punto da appendere al chiodo la bicicletta, l’estate invece è proprio uno di quei periodi che ci incita a sfruttarla ancora di più. Dopo averti dato alcune dritte su quali mostre vedere durante le vacanze per appagare il tuo appetito culturale, abbiamo quindi deciso di selezionare alcune piste ciclabili nel caso in cui volessi continuare a muoverti provando qualcosa di diverso.
PISTA CICLABILE DEI FIORI Per chi si trova o trascorrerà le vacanze in Liguria, un modo per godersi i paesaggi di questa splendida regione è la Pista Ciclabile dei fiori. Si tratta di un percorso che parte da San Lorenzo e si conclude nella città di Sanremo. Nella pedalata lunga 60 chilometri circa, in realtà si attraversa un lungo tratto della ferrovia dismessa San Lorenzo – Ospedaletti, che costeggia per la maggior parte il mare e piccoli borghi. Uno da non perdere, facendo una piccola deviazione, è il borgo diroccato di Bussana Vecchia.
VIA DEI LUPI A ci…

I paesaggi di Martin Rak

Immagine
Martin Rak è nato a Praga nel 1984. Il nonno gli regala una macchina fotografica all'età di sei anni e da allora non l'ha più lasciata. Nel 2009, si compra la sua prima reflex digitale.


Il suo sito - 500px - Instagram - ArtLimited

Cinque libri per chi vuole iniziare ad approfondire la filosofia

Immagine
Lo studio della filosofia è ostico: il linguaggio utilizzato nei trattati filosofici è molto complesso, e spesso le tematiche affrontate sono astratte e di non immediata comprensione. Molte persone che non hanno avuto modo di costruire una buona base durante gli studi superiori hanno poi difficoltà a riprendere in mano questi argomenti, perché la storia della filosofia segue dei filoni precisi.
E per chi non ha mai avuto modo di studiare la materia è ancora più difficile orientarsi: quali sono le basi da cui iniziare? Esistono dei filosofi in grado di farti entrare nel meccanismo, e farti appassionare, per poi proseguire con l’approfondimento dei più difficili? I cinque libri che ti proponiamo sono proprio adatti ai principianti.
IL MONDO DI SOFIA – JOSTEIN GAARDER Questo non è un saggio filosofico, ma un romanzo. Pubblicato nel 1991, Il mondo di Sofia stupì tutti per la sua capacità di coniugare la narrazione alla storia della filosofia. La protagonista del libro è una bambina di 14…

35 Wonderful Photographs of Paris and France Taken by a Soviet Tourist in the 1970s

Immagine
Link alle 35 fotografie

Le migliori città del mondo per spostarsi in bici

Immagine
Secondo la classifica di un gruppo di esperti di urbanistica danesi: al primo posto non c'è Amsterdam, e nessuna è italiana

Alcune città si prestano molto a spostarsi in bici, un po’ per la loro conformazione fisica, un po’ per l’impegno delle amministrazioni locali a costruire piste ciclabili e parcheggi per le biciclette: dal 2011, ogni due anni, una società di urbanisti esperti di traffico ciclabile danese, la Copenhagenize Design Co, mette insieme una classifica delle venti città che giudica essere le migliori in questo senso. È appena stata pubblicata la lista di quest’anno, il Copenhagenize Bicycle Friendly Cities Index 2017: per realizzarla sono state prese in considerazioni 136 città (nel 2011 erano solo 80) e, delle venti che sono finite nella classifica, tutte sono europee tranne due. Di italiane non ce ne sono, e al primo posto non c’è Amsterdam, come ci si potrebbe immaginare. Per fare la classifica a ogni città è stato dato un punteggio che va da 0 a 4 in quattordici…

Generatore di codici fiscali

Immagine
Tool che permette di generare codici fiscali.
Può capitare che due persone abbiano lo stesso codice fiscale, in questo caso, l'Agenzia delle Entrate provvede a sostituire alcuni caratteri. Il presente calcolo del codice fiscale non riesce a tener conto di questi rarissimi casi di omocodie e relative correzioni note solo all'Agenzia delle Entrate.
Link al sito Generatore di codici fiscali Fonte originale dell'articolo

Pittsburgh fotografata da Elliott Erwitt

Immagine
Le sue foto scattate nel 1950 sono state dimenticate per decenni, ritrovate e ora raccolte in un libro che ne mostra molte inedite
Quando aveva solo 22 anni, nel settembre 1950, Elliott Erwitt arrivò a Pittsburgh, Pennsylvania, per partecipare a un progetto sulla città guidato dal fotografo Roy Stryker, già famoso per essere stato il responsabile del lavoro fotografico della Farm Security Administration – l’agenzia federale statunitense fondata nel 1937 dal presidente Franklin Delano Roosevelt per contrastare la povertà nelle zone rurali degli Stati Uniti -, da cui arrivarono alcune delle immagini più iconiche della storia della fotografia, con foto di Dorothea Lange e Walker Evans, tra gli altri. Le foto di Erwitt a Pittsburgh sono state da poco raccolte in un libro, dopo essere rimaste sconosciute per decenni. Erwitt Pittsburgh Quando nel 1950 chiesero a Stryker di documentare i cambiamenti che Pittsburgh stava affrontando, diventando da un grande e inquinato polo industriale a una…

La sicilia vista con gli occhi di un fotografo israeliano

Immagine
"Sono stato al mercato, e i pescatori mi sembravano tutti personaggi appena usciti da un film. Lì ho capito che dovevo assolutamente fotografarli."

Link per leggere e soprattutto vedere le belle immagini

I 10 quadri più costosi di sempre

Immagine
Che alcuni quadri abbiano in prezzo maggiori di altri è ormai scontato, ma quali sono i quadri più costosi di sempre?  Picasso, Gauguin, Cezanne sono solo alcuni degli autori dei quadri più venduti di sempre. Ecco una classifica, pubblicata su sito del telegraph dei quadri più costosi di sempre. I prezzi sono veramente notevoli!

Nafea faa ipoipo di Gauguin Nafea faa ipoipo, la cui traduzione è “Quando ti sposi?”, è un quadro di Paul Gauguin nel 1892. Il quadro, rappresentante due donne polinesiane, è stato dipinto dal pittore durante uno dei suoi viaggi a Tahiti. Il Qatar ha acquistato il quadro da un collezionista svizzero per l’incredibile cifra di 300 milioni di dollari.
I giocatori di carte di Paul Cezanne Sempre del Qatar è l’acquisto anche del secondo quadro più costoso di sempre, pagato circa 250 milioni di dollari. il quadro in questione è “I giocatori di carte” di Paul Cezanne, realizzato tra il 1890 e il 1895 e conservato oggi al Museo d’Orsay.
N. 6 (Viola, verde e rosso) d…

Onlinesignature

Immagine
Generatore di firme che offre la possibilità di inserire una firma nei propri documenti. E' sufficiente caricare il documento online e procedere. Puoi firmare il documento da solo o acquisire una firma digitale da un massimo di 2 persone.
Il servizio inoltre permette di creare firme autografe con un semplice clic, oppure, creare firme autografe a mano libera semplicemente utilizzando il puntatore del mouse come se fosse una penna.
Link al sito onlinesignature
Fonte originale dell'articolo

Venedig / Venice

Immagine