20 luoghi bizzarri da visitare in giro per il mondo


Dai monaci automummificati in Giappone alle cascate di sangue in Antartide: viaggio fra le mete più incredibili del pianeta segnalati da Atlas Obscura

“In un’epoca in cui tutto sembra esser stato già esplorato e non c’è nulla di nuovo da scoprire, vogliamo celebrare un nuovo modo di guardare il mondo“: è questa la filosofia di Joshua Foer (fratello del più noto Jonathan Safran) e di Dylan Thuras, fondatori nel 2009 di Atlas Obscura. Nato dapprima come un catalogo online di luoghi bizzarri e destinazioni pittoresche, il sito è cresciuto fino a diventare una vera e propria società di esploratori sparsi in tutto il mondo che segnalano e inviano contributi.

Da città in miniatura a spettacoli naturali quasi inverosimili, dai musei più insensati alle tradizioni locali più suggestive, dai relitti di navi e intere città a grandiosi progetti realizzati da uomini semplicissimi: non c’è continente – perfino l’Antartide – che non abbia le sue mete segnalate su Atlas Obscura. Il quale è diventato adesso anche un ricco atlante cartaceo delle stramberie mondiali, scritto dai fondatori con Ella Morton e pubblicato in Italia da Mondadori (negli Stati Uniti è finito al primo posto dei bestseller del New York Times).

Qui vi proponiamo una piccola selezione, davvero risicata rispetto alle centinaia e centinaia di luoghi segnalati nell’atlante, per fare un breve giro del mondo fatto di stramberia e tanta meraviglia.

Fonte e link per visionare le immagini su Wired

Commenti

Post popolari in questo blog

13 siti per cercare in Internet informazioni sulle persone, come Pipl (Motori di ricerca di persone)